Servizi al cittadino
Il “Bosco dei Cerri” è un’area verde nei pressi di Monte Cerignone realizzata con specie arboree tipiche dell’Appennino. Il nome si ispira ad uno degli alberi più comuni e maestosi del territorio, il Cerro, da cui deriva sicuramente il toponimo MonteCerignone. Il parco è dedicato a Simone Asprea, che lo pensò e progettò con competenza e passione poco prima di lasciarci, nel 2010.
Add descriptionit-IT
Add descriptionit-IT
Add descriptionit-IT
Add descriptionit-IT
Add descriptionit-IT
convocazione consiglio com
Add descriptionit-IT
Add descriptionit-IT

 
[h]ome| Turismo | Da vedere
La Rocca
Se per tanti edifici fatti dal Duca Federico d´Urbino, Vespasiano da Bisticci usa il termine Rocca, questo solo non è sufficiente a definire quello di Montecerignone detta invece "Rocca e Casa"

Monte CerignoneLa definizione fa trapelare la consistenza e l´importanza della costruzione, elementi questi documentati dalle vicende storiche della località. Montecerignone fu importante centro sin dai tempi del dominio malatestiano, sotto cui, oltre al consolidamento della Rocca vennero anche ampliate le mura. Col passaggio ai Montefeltro dopo la sconfitta dei Malatesta (1464), si parla di interventi di ristrutturazione della Rocca, con la ricorrente supposizione di un progetto di Francesco di Giorgio.L´edificio si presenta oggi come un corpo compatto, al di sopra dell´antico castello, recinto lungo tutto il bordo delle mure da due rampe di accesso. Nonostante le trasformazioni effetuate nei secoli  XVII e XIX, l´immagine quattrocentesca della costruzione è rimasta pressochè inalterata ed impone il problema urgente della sua salvaguardia e di un corretto riuso dell´ interessante complesso.

La Rocca è strutturata su tre piani. Il sotterraneo è costituito da un ampio salone con volta a botte, in mattoni, ed una pavimentazione in cotto pesto, dall’atmosfera calda e accogliente.
Dal sotterraneo si raggiunge l’atrio del primo piano, attraverso una scala interna in pietra o attraverso la gradinata esterna. L’atrio è suddiviso in due parti, un cortile aperto e luminoso e un loggiato coperto, ideale per buffet e aperitivi.
Dal loggiato si accede ad una attrezzata sala per conferenze, con volte a crociera, e ad una cucina spaziosa. Un delizioso giardino pensile, dominato dal busto di Uguccione della Faggiola, chiude armonicamente lo spazio del primo piano.
Il piano nobile è costituito da un salone per ricevimenti o conferenze, ampio e luminoso, dalle linee sobrie ed eleganti. Finestre rinascimentali con sedute laterali in pietra illuminano la sala durante il giorno, con una splendida vista sul monte Carpegna, su piazza Begni e sulla valle del fiume Conca.
Locali di servizio adiacenti al salone possono essere attrezzati ad ufficio, nel caso di convegni o a cucine di servizio per catering.
La rocca di Montecerignone può essere affittata per ogni tipo di evento, suddivisa per piani o nella sua globalità. Il comune provvederà a fornire tutte le indicazioni necessarie a coloro che desiderano ricevere informazioni più dettagliate.

La rocca di Montecerignone è un luogo particolare, un’architettura d’altri tempi che ha mantenuto inalterato nei secoli il suo particolare fascino, capace di accogliere e ospitare dentro i suoi eleganti ambienti ogni evento e manifestazione. Il complesso, cuore del centro storico, si raggiunge da piazza Begni, vero gioiello di architettura urbanistica, attraverso archi a sesto acuto ed un’ampia scala che conduce al sotterraneo e ai saloni dei piani nobili.

Per informazioni:
- Centro Visite del Parco – Rete Museale
tel. e fax: 0722.75350
e-mail: centrovisite@libero.it - info@museimontefeltro.it
web: www.museimontefeltro.it

- Comune Monte Cerignone
Tel: 0541.978522
Fax: 0541.978501

Comune di Monte Cerignone - Piazza Clementina, 10 - 61010 Monte Cerignone (Pesaro-Urbino) - centralino: 0541.978522- fax 0541/978501
e-mail : comune.moncerignone@provincia.ps.it 
pec: comune.montecerignone@emarche.it ;  ragioneria.comune.montecerignone@emarche.it ;  anagrafe.comune.montecerignone@emarche.it